Cosa c'è di nuovo

Hotel San Marco
Reggio Emilia

tel. +390522435364

Prenotazioni

Booking

Se hai gradito il soggiorno a Reggio Emilia, scrivi una recensione su trivago.
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

La Rocca di Scandiano

La Rocca dei Boiardo risalente al XII secolo, domina il centro storico ed è senza dubbio un monumento di grande valore storico culturale; fatta costruire dalla nobile famiglia dei Da Fogliano, oggi prende il nome dalla Famiglia Boiardo che l'abito' dal 1423 per 137 anni.
Costruita inizialmente come luogo di difesa, fu per questo dotata di cinta muraria, fossato con annesso ponte levatoio e torri di vedetta. Divenne in seguito dimora rinascimentale, quando il governo di Scandiano passò nelle mani della famiglia Boiardo e fu allora che Nicolò dell'Abate vi dipinse gli affreschi del Camerino, con scene dell'Eneide, trasferiti alla fine del 1700 a Modena alla Galleria Estense.
Successivamente vi abitarono i Thiene dal 1565 per 58 anni che aportarono modifiche molto significative all'edificio e lo portarono alle forme attuali, affidando il progetto a Giovan Battista Aleotti. A lui si deve l'elegante scalone che introduce al piano nobile, l'imponente facciata sud e l'ultimazione del torrione a ovest.
Nei seecoli XVII e XVIII i Bentivoglio prima e i marchesi d'Este poi, introdussero a loro volta decorazioni di gusto barocco.
Le numerose modifiche che il castello ha subito nel corso dei secoli rendono difficile la comprensione e la lettura della struttura; in essa convivono diversi stili: medievale, rinascimentale, barocco e moderno.
Le stanze al piano terra, risalenti al periodo cinquecentesco, formano il cosiddetto appartamento estense modificato nella sua veste stile rococò e la stanza del Drappo denominata così per un drappo che circonda la volta del cielo del soffitto. La sala delle Aquile, del Festone, e quella dell'Alcova.
Uscendo dall'appartamento si attraversa un breve tratto del cortile interno e si arriva al monumentale scalone opera dell'architetto Giovan Battista Aleotti. A sinistra dello scalone si trova una porta che conduce ai sotterranei del castello, sede delle vecchie prigioni. 

 

Altro in questa categoria: MATILDE DI CANOSSA »

HOTEL SAN MARCO di "Il Cerro S.r.l." piazzale G.Marconi, 1 - 42121 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522 435364 - Fax. 0522 452742   info@hotelsanmarco-re.it - c.f. e p.iva 00439080359 - Privacy & Cookies